Rassegna Stampa

2 Dicembre 2020

Un MURALE nel quartiere Provvidenza di Caltanissetta

Giovedì 25 novembre alle ore 10,30 nella Chiesa della Provvidenza di Caltanissetta, verrà presentato il dipinto MURALE realizzato da Igor Scalisi Palminteri che conclude il progetto di comunità “L’ago e la fune: cucire e legare” .

L’iniziativa, realizzata nell’ambito di un protocollo d’intesa siglato ad inizio 2020, nasce  con l’obiettivo di costruire una rete di aggregazione sociale che perduri nel tempo.

Il progetto di comunità “L’ago e la fune: cucire e legare” si è sviluppato nel quartiere Provvidenza del centro storico di Caltanissetta, rappresentativo purtroppo di una marginalità sociale e degrado urbano che caratterizza molte città.
A partire anche da “l’importanza del prendersi cura dei propri luoghi”, sono stati realizzati dei laboratori sulle emozioni, con i bambini del quartiere, e sulla legalità e sul bene comune, con le persone in esecuzione penale esterna e in messa alla prova.

L’artista palermitano che ha realizzato il MURALE sulla parete di un vecchio edificio del quartiere Provvidenza di Caltanissetta, ha spiegato perché si è messo in gioco.

“La pittura su strada che qualcuno chiama street art – ha dichiarato Igor Scalisi Palminteri – ha un valore fondamentale che è quello di poter portare la bellezza a chi non è mai potuto entrare in un museo o in una galleria d’arte e forse non ci entrerà mai, questa è la prima missione; la seconda è fare questo insieme agli abitanti di questo quartiere che ha un nome straordinario che è la provvidenza. Forse oggi la provvidenza siamo noi o forse loro sono per noi la provvidenza e non ce ne accorgiamo. Quindi mi metto in gioco perché credo sulla possibilità che la bellezza e l’amore possono restituire una nuova identità a questo luogo”.

Il MURALE, raffigurante un cuore pulsante circondato da uccellini, è un “cuore matto” che rappresenta anche un nido e la speranza per il quartiere di una riqualificazione urbana e sociale, a cominciare dagli ultimi.

All’evento saranno presenti tra gli altri il sindaco Roberto Gambino, la direttrice dell’ufficio locale di esecuzione penale esterna di Caltanissetta-Enna Rosanna Provenzano, la presidente dell’Istituto Opera Don Calabria Michele Maciocia, e il presidente presidente dell’Associazione “Casa Famiglia Rosetta ONLUS” Giorgio De Cristoforo.

Un MURALE nel quartiere Provvidenza di Caltanissetta

Ultimi articoli

Bandi e Avvisi 8 Agosto 2022

PROGETTO – “Patto per la Giustizia di Comunità: dalla divergenza alla comunità inclusiva”

Realizzazione del progetto “Patto per la Giustizia di Comunità: dalla divergenza alla comunità inclusiva” da svolgersi nella città di Caltanissetta.

Rassegna Stampa 3 Agosto 2022

A Caltanissetta grande partecipazione per l’evento “Avrei voluto salvarlo. Dialogo letterario di strada sugli uomini maltrattanti” (video)

L’evento fa seguito al protocollo d’intesa firmato in questura per avviare i destinatari di ammonimento del questore, per atti persecutori e violenza domestica, a programmi di recupero Grande partecipazione ieri pomeriggio all’evento organizzato dalla cooperativa sociale Etnos “Avrei voluto salvarlo.

Rassegna Stampa 3 Agosto 2022

Caltanissetta, firmato il “Protocollo Zeus” e nel pomeriggio il dialogo letterario “Avrei voluto salvarlo”

Stamattina alle ore 10.00, nella sala Emanuela Loi della Questura, è stato firmato un protocollo d’intesa “per la prevenzione e il contrasto della violenza domestica e di genere attraverso la promozione ed attuazione di programmi di recupero degli autori di reato” tra la Questura, l’UEPE di Caltanissetta ed Enna e le cooperative sociali Etnos e CIPM.

Rassegna Stampa 26 Luglio 2022

Emergenza femminicidi, focus in Sicilia sui maltrattanti

Palermo, 5 febbraio 2020. Per una tutela più avanzata delle vittime di violenza occorre occuparsi anche del maltrattante: è questa la sfida al centro del modulo formativo il 6 e il 7 febbraio a Palermo destinato a operatori sociali e sanitari dell’UIEPE Sicilia, con la partecipazione di magistrati, forze dell’ordine, docenti universitari e istituzioni invitati dalla Fondazione Progetto Legalità onlus per favorire un approccio interistituzionale al contrasto alla violenza di genere.

torna all'inizio del contenuto